Benefici nutrizionali degli Legumi – FAO

Foglio informativo FAO

La FAO ha sviluppato una serie di fogli informativi che coprono i messaggi chiave dell’Anno Internazionale dei Legumi. Questi documenti forniscono uno sguardo approfondito su come i legumi posso migliorare la salute, la nutrizione, la biodiversità la sicurezza alimentare e l’adattamento ai cambiamenti climatici.
La dieta è un importante fattore nella salute e nella malattia. La maggior parte dei paesi affrontano problemi nutrizionali, dalla sotto nutrizione e la carenza di micronutrienti, all’obesità e alle malattie collegate alla dieta (quali il diabete di tipo B e certi tipi di cancro) o un insieme di tutto ciò. I legumi sono un cibo ricco di nutrienti che, entrando a far parte di una dieta salubre, posso aiutare a combattere la malnutrizione nei paesi sviluppati e in quelli in via di sviluppo.

Ricchi di nutrienti salubri

Con un valore nutritivo incredibilmente alto, i legumi sono piccoli ma ricchissimi di proteine – il doppio di quelle del frumento e tre volte quelle del riso. I legumi sono anche ricchi di carboidrati complessi, micronutrienti, proteine e vitamine del gruppo B, che sono parte fondamentali di una dieta salubre. Con un basso contenuto di grassi e un alto contenuto di fibre, i legumi sono eccellenti per la gestione del colesterolo, la salute del tratto digestivo e per regolare i livelli energetici.

Un tonico per il corpo

I legumi hanno poche calorie (260-360 kcal/100 g di legumi secchi), ma hanno un elevato contenuto di carboidrati complessi e di fibre, che significa che hanno una digestione lenta e forniscono un senso di sazietà. I legumi favoriscono un’energia stabile e a consumo lento, mentre il loro contenuto di ferro contribuisce al trasporto dell’ossigeno attraverso il corpo, aumentando la produzione di energia e migliorando il metabolismo. Le fibre contenute nei legumi non vengono assorbite dall’organismo e in questo modo aumentano il volume delle feci e del transito. Le fibre servono anche a fissare le tossine e il colesterolo nell’intestino in modo da poter rimuovere tali sostanze dal corpo. Ciò migliora la salute del cuore e abbassa il colesterolo nel sangue.

Una coppia perfetta

Le proteine dei legumi hanno un contenuto elevato di lisina e basso di aminoacidi contenenti zolfo. Le proteine dei cereali hanno un basso contenuto di lisina e un alto contenuto di aminoacidi contenenti zolfo. La combinazioni dei due fornisce proteine di alta qualità, complete. Ciò significa che il corpo ha bisogno di minori proteine per raggiungere i propri bisogni proteici, migliorando l’alimentazione, specialmente in comunità a basso reddito, dove la disponibilità di altre fonti di proteine, quali quelle animali, sono limitate.

Fonte: FAO

Health benefits of pulses