Gli americani buttano via circa 74.842.796 tonnellate di cibo ogni anno. Ciò equivale approssimativamente a 9 chili di cibo per persona al mese. Il cibo occupa la maggior parte delle discariche negli Stati Uniti e ha un impatto notevole sulla sostenibilità. La buona notizia è che possiamo fare qualcosa per alleviare questo problema importante. Prova queste 10 semplici idee per arricchire la tua dieta di sapore generando meno scarti.

  1. Acquista in modo intelligente. Controlla sempre il tuo frigorifero prima di fare acquisti. Pianifica i tuoi menu in base a ciò che già possiedi, crea una lista della spesa di ciò che ti serve, evita gli acquisti d’impulso e non esagerare.
  2. Fai attenzione alle porzioni. Più grande è il piatto, maggiori sono le possibilità di riempirlo. Utilizza quindi piatti più piccoli per controllare di più le porzioni che crei. Tendiamo infatti a mangiare con gli occhi piuttosto che il nostro stomaco.
  3. Pianifica ciò che resta. Se sai che ci sarà qualche avanzo da un pasto, pensa a come usarlo in seguito. Il riso della cena del venerdì sera unito ai fagioli è una base perfetta per il pasto di sabato.
  4. Data ed etichetta. Non c’è niente di peggio che trovare un contenitore con resti vecchi dimenticati. Metti un’etichetta con la data e il prodotto di ciò che conserverai nel frigorifero o nel congelatore.
  5. Regala ai prodotti un’altra vita. Solo perché un prodotto non è fresco come quando lo hai acquistato non significa che non sia buono. Con il pane del giorno precedente puoi fare un toast o alcuni “crostini”. Con le verdure si può preparare una zuppa. Gli spinaci un po’ appassiti sono perfetti con le uova. I frutti di bosco sono deliziosi con gelato o yogurt.
  6. Ama i resti. Non essere snob con gli avanzi di cibo, salvali e mangiali! Sii creativo. Non cucinare la stessa ricetta due volte.
  7. Organizzati. Evita il disordine nel frigorifero, nel congelatore e nella dispensa. Mantieni i prodotti organizzati, etichettati e ricorda ili concetto FIFO: First In, First Out, la prima cosa che entra è la prima che deve uscire.
  8. Analizza le date degli alimenti. Tratta le date “Consumare entro: —-” e “Consumare preferibilmente prima di —” come suggerimenti, piuttosto che leggi. Questi sono i termini utilizzati dall’industria alimentare per certificare la qualità, non la vita del prodotto. Per saperne di più puoi accedere all’applicazione Food Keeper.
  9. Conserva i prodotti correttamente. La durata di conservazione di un prodotto aumenta con una conservazione adeguata. Leggi le “linee guida”di “Save the Food” su come conservare al meglio ogni alimento.
  10. Congela. Se hai dei prodotti che non riesci mangiare prima che scadano, congelali. Il congelamento aumenta significativamente la durata di un alimento e quasi tutti i prodotti possono essere congelati. Controlla ilNational Center for Home Food Preservation per le linee guida sul congelamento.

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito web: www.savethefood.com

Fonte: The Bean Institute

http://beaninstitute.com